Endodonzia

L'odontoiatria conservativa è una branca dell'Odontoiatria che si occupa principalmente della cura della carie dentale. Obiettivo primario dell'odontoiatria conservativa è la "conservazione" di denti colpiti da patologia cariosa. La carie è una malattia infettiva a carattere cronico­degenerativo, ad eziologia multifattoriale, che interessa i tessuti duri dentali e che rappresenta, ancora oggi, una delle patologie più diffuse nella popolazione. 

Il Trattamento Endodontico

Il Trattamento Endodontico

Nei casi più gravi, l'azione conservativa è preceduta da un intervento di endodonzia. L'endodonzia interviene nella cura del dente quando la carie o eventi traumatici esterni vanno a danneggiarne irrimediabilmente la polpa (tessuto molle interno costituito da arterie,vene, terminazioni nervose) creando uno stato di infezione e/o infiammazione, spesso associato a dolore intenso. Il trattamento endodontico (detto anche terapia canalare o comunemente "devitalizzazione") rappresenta, dunque, il trattamento conservativo che consente di salvare il dente evitandone l'estrazione. L'odontoiatra procede, in anestesia locale e con il supporto di un preventivo controllo radiologico, alla rimozione della polpa nel dente e nei canali, alla disinfezione e sigillatura dello spazio. Con la successiva ricostruzione conservativa (con composito, intarsio o corona), il dente riacquista la sua integrità funzionale ed estetica.